Profilo Storico

Profilo Storico

Probabilmente il nome "Zermeghedo" è di origine longobarda, come testimonia la toponomastica locale, così ricca di termini germanici. si sarebbe trattato, infatti, di un dislocamento militare dell'armata del re Alboino, posto a difesa della Via Postumia contro eventuali attacchi provenienti da Nord.
Re Alboino, ex mercenario dell'esercito Romano d'Oriente, a capo di una massa di uomini, in gran parte Longobardi, convertitosi al Cristianesimo, forse per motivi politici, iniziò il suo lungo cammino, seguito dalla sua gente. Entrò nel Friuli, percorrendo la statale Postumia, mettendosi ai lati della strada forti capisaldi (fare) destinati a favorire la via di fuga in caso di necessità e ad assicurare i rifornimenti.
Una di queste fare fu appunto Zermeghedo costituitasi nel 568 circa, baluardo di difesa a nord contro l'insediamento romano di Arx Janii (Arzignano).
Nell'OttocentoZermeghedo passò sotto la dominazione dei Franchi succeduti ai Longobardi. Dopo il Mille si svilupparono nella zona i Comuni di cui poche sono le tracce rimaste, finché nel 1250 Zermeghedo fu interessato dall'attacco di Ezzelino da Romano che in quell'epoca distrusse la vicina Montorso.
Piazza Questo provocò una grande scossa, tanto che i conti Maltraverso nel 1265 vendettero i comuni di Montebello e Zermeghedo alla libera città di Vicenza.

Così poté sorgere il libero comune di Zermeghedo che il 23 aprile del 1335 solennemente compilò i suoi Statuti Comunali, uno dei primi Comuni. In questa data, dopo la Messa, sotto il portego della casa diZermeghedo Uguccione fu Olderico si riunirono i 34 capofamiglia convocati "ad sonum tabulae" e alla presenza dei dovuti notai provenienti da Montorso, Grancona e Brendola solennemente stesero gli Statuti del Comune, suddivisi in 67 articoli, tuttora visibili, in ottimo stato di conservazione, presso la Biblioteca Bertoliana di Vicenza.Zermeghedo rimase sempre un paese a popolazione ridottissima, per cui ogni volta che si presentò un governo centralista il paese perse la propria autonomia, e ciò avvenne sia in epoca napoleonica che in epoca fascista. Dal 1947, anno della riconquistata autonomia, ricordiamo i Sindaci: Biasi Candido, Mengotto Floriano, Selmo Giovanni, Castegnaro dr. Ruggero, Selmo Girolamo, Biscotto Silvino, Sterluti Antonio e l'attuale Castaman Prof.Giuseppe.


Albo_Online

(Albo Pretorio,Pubblicazioni di matrimonio, Risultati Elettorali, Determinazioni, Deliberazioni, Ordinanze e Atti vari)

 


AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


« novembre 2017 »
novembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
BIBLIOTECA COMUNALE

Biblioteca

Entra nella Biblioteca Comunale

In comune

Firme_Referendum

GALLERIA FOTOGRAFICA

Gellerie_Fotografiche

Guarda la Galleria Fotografica

METEO VENETO

Previsioni per la giornata:

link esterno al Centro Meteo ARPA Regionale: immagine che illustra le previsioni meteorologiche per la giornata di domani.

Centro ARPAV

 

Piazza Regaù, 1 - 36050 Zermeghedo (Vicenza) - Tel: 0444.685413 Fax: 0444.686260 - Codice Fiscale/Partita IVA : 00539070243
info@comune.zermeghedo.vi.it PEC: comune.zermeghedo.vi@pecveneto.it

INFORMATIVA PRIVACY

Sito ottimizzato per browser recenti


Suggerimenti e consigli su questo sito: QUI

Segnala problemi di visualizzazione, contenuti datati o mancanti, difficoltà nel reperire le informazioni sul sito